Tonno: pesce grande anche nel gusto

tonnopinnagialla.jpgIl Thunnus è un genere della famiglia Scombridae che comprende 8 specie (di cui 5 sono a rischio di estinzione) dei grandi predatori pelagici, comunemente noti come “tonno”. Tra le specie che sono a rischio di estinzione ci sono: il tonno rosso (Thunnus thynnus),  il tonno obeso (Thunnus obesus), il tonno australe (Thunnus maccoyii), il tonno orientale (Thunnus orientalis), mentre vicino alla minaccia di estinzione c’è il tonno pinna gialla (Thunnus albacares). Il motivo principale per cui il genere Thunnus è così in pericolo di estinzione è la prelibatezza delle sue carni, estremamente nutrienti. Questo pesce, con meno di 160 cal per 100 grammi, fornisce ben 21 grammi di proteine. È una buona fonte di sodio, fosforo, calcio, selenio, niacina e vitamina A. Questa fonte eccellente di acidi grassi omega 3, che sembrano diminuire la probabilità di ammalarsi di cancro al seno, o quantomeno diminuiscono la probabilità di aggravare la situazione, è un vero e proprio toccasana per il nostro organismo. Diversi studi dimostrano come, l’assunzione di omega 3 (e l’incremento del consumo di acidi grassi EPA e DHA), può ritardare il declino cognitivo negli anziani, il miglioramento della memoria e capacità mentali.
Il consumo frequente di tonno (2-3 volte a settimana) porta benefici al sistema circolatorio, previene l’ipertensione, malattie coronariche  e riduce  il rischio di degenerazione maculare della retina, infine dà effetti benefici in persone affette da artrite reumatoide.
Curiosità: ha un indice glicemico pari a zero (Indicato quindi per i diabetici)!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...