Lamponi: piccoli morsi di vitamine

lamponeIl lampone (Rubus idaeus) è una pianta cespugliosa originaria dell’Europa continentale e in Asia Minore, che appartiene alla famiglia delle Rosacee, coltivata fin dal XVI secolo, facilmente reperibile nelle foreste e nelle aree collinari, riconoscibile per i suoi frutti rossi-rosa, coperti da una leggera peluria. Il frutto del lampone, oltre ad una elevata quantità di acqua, contiene molti minerali come magnesio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, zinco, ferro, manganese, rame e calcio. Contiene anche vitamine A, B1, B2, B3, B5, B5, C, E, K e J, acido citrico, pectina (fibra) e fruttosio (zucchero). I lamponi sono particolarmente ricchi di antociani, sostanze in grado di esercitare un’azione antiossidante molto prezioso. Oltre ad essere una gustosissima lamponi frutta sono estremamente vantaggioso per il nostro corpo, questi frutti sono energizzante, rinfrescante e rimineralizzante, la presenza di vitamina C, per esempio, rafforza il sistema immunitario e previene le infezioni del tratto respiratorio superiore.
Le foglie contengono flavonoidi (rutina) e possono essere utilizzati, come decotti o infusi, per diminuire la ritenzione idrica, grazie alle loro proprietà diuretiche, ma anche come rimedio per la diarrea, grazie alla presenza di tannini che esercitano un astringente.
Purtroppo a causa della presenza di acido ossalico, questo frutto è controindicato per coloro che hanno problemi con gotta e iperuricemia.

You can read this post in english here.

Annunci

Fiori di ciliegio: non solo da arredamento

ciliegie-sotto-spiritoLa ciliegia è il frutto dell’albero Prunus avium, una pianta originaria della Turchia, importato a Roma nel 72 aC, che prende il nome dalla parola greca κέρασος (kérasos), derivato dal nome della città da cui provengono. La maggior parte delle altre specie si sono diffuse in Oriente, soprattutto in Cina e in Giappone. Il ciliegio è un albero appartenente alla famiglia delle Rosacee, la stessa che comprende pesco, albicocca e prugna albero. Ci sono due principali specie di alberi di ciliegio: Prunus avium chiamato anche ciliegio dolce (che si distinguono in base al loro aspetto, le varietà a polpa rossa, la varietà rosso scuro, quasi nero con polpa rossa, e la varietà con polpa croccante e chiara ) e Prunus cerasus detto anche ciliegia acida. Le ciliegie, composte principalmente di acqua, contengono vitamina A, B, C, PP, flavonoidi, potassio, ferro, fosforo, calcio, zolfo, sodio, magnesio, zinco, rame e manganese. La presenza di flavonoidi dà alle ciliegie, la proprietà di combattere i radicali liberi e aiutano a mantenere l’elasticità della pelle prevenendo l’invecchiamento, è anche un frutto che ha proprietà depurative, diuretiche e lassative, aiutando così le funzioni intestinali. Le ciliegie contengono melatonina, una sostanza nota perchè regola il ciclo sonno-veglia, ma è anche un potente antiossidante, che può avere effetti benefici per la prevenzione e la lotta contro il cancro, così come le malattie cardiovascolari e le malattie degenerative.
Anche gli steli delle ciliegie possono essere mangiati, inoltre, con i gambi è possibile fare decotti e infusi utili per purificare i reni e calmare la cistite.

You can read this post in english here.