Dattero: dolce frutto orientale

dateLa pianta dei datteri, Phoenix dactylifera, appartiene alla famiglia delle Arecaceae o Palmaceae ed è originaria del Nord Africa. Questa pianta è una palma molto alta, che può raggiungere i 9 metri di altezza e produce fino a 50kg di deliziosi datteri. I datteri possono essere consumati freschi ma spesso vengono essiccati al sole per ridurne la deperibilità, possano essere fermentati per creare un brandy chiamato arrak, o utilizzati in forma di miele e farina. I datteri contengono una buona dose di minerali come potassio, magnesio, fosforo, selenio, calcio, sodio, e anche una piccola percentuale di zinco, rame, manganese e ferro; ma anche vitamina A, vitamina B1, B2, B3, B5, B6, vitamina K e J. Grazie alla buona percentuale di potassio presente nei datteri, sono molto utili per bilanciare il livello di liquidi nel corpo e mantenere in forma il sistema cardiovascolare. Inoltre i datteri sono anti-infiammatori per l’apparato respiratorio.

Camellia sinensis: le origini del tè

camelia-sinensis2.jpgLa pianta di Camelia sinensis è un arbusto eretto, con foglie ovali-acuminate, dai margini dentati, di colore verde brillante, con semplici fiori piccoli e bianchi, nativa del continente del sud e sud-est asiatico. Da questa pianta si producono principalmente quattro diversi tipi di tè, a seconda fermentazione della foglia.
Tè verde: è prodotto dalle foglie di cui è bloccata la fermentazione, viene spesso proposto come supporto nella dieta dato che le sue catechine sono importanti antiossidanti che possono ridurre il rischio di un attacco di cuore, possono interferire con la crescita di diversi tipi di cancro, inoltre possono ridurre anche il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer e il morbo di Parkinson. È un tè fresco e leggero, ottimo con il miele, contiene 25 mg di caffeina per tazza.
Tè bianco: proviene dai germogli delicati e dalle foglie giovani, che vengono essiccati al sole, impedendo l’ossidazione e la fermentazione. I peli bianco-argenteo sulle gemme caratterizzano il colore biancastro della pianta. Il tè bianco fornisce una grande quantità di antiossidanti e possiede proprietà anti-cancro. Il tè bianco ha un sapore delicato, contiene 28mg di caffeina per tazza.
Tè Oolong: (drago nero in mandarino) è prodotto dalle foglie fermentate immediatamente dopo la raccolta. Le foglie sono essiccate al sole in grandi cesti, scosse per macinarne i bordi, quindi trattati con il calore, arrotolati ed essiccati di nuovo. Ha un gusto forte e contiene 37mg di caffeina per tazza.
Tè nero: il più famoso tè nel mondo occidentale, prodotto da foglie fermentate, arrotolate e poi ri-fermentate, con un gusto forte e deciso, contiene 42mg di caffeina per tazza. È noto per le sue numerose proprietà benefiche, come coadiuvante nella diminuzione dei problemi polmonari causati dal fumo, nella riduzione del rischio di diabete, nella riduzione di osteoporosi, nella diluizione di rischio di infarto, di calcoli renali e per diminuire le possibilità di sviluppo del morbo di Alzheimer e di Parkinson.
Quale scegliereste per il vostro tè del mattino?

If you want to read this post in english, you can do it here.