Dattero: dolce frutto orientale

dateLa pianta dei datteri, Phoenix dactylifera, appartiene alla famiglia delle Arecaceae o Palmaceae ed è originaria del Nord Africa. Questa pianta è una palma molto alta, che può raggiungere i 9 metri di altezza e produce fino a 50kg di deliziosi datteri. I datteri possono essere consumati freschi ma spesso vengono essiccati al sole per ridurne la deperibilità, possano essere fermentati per creare un brandy chiamato arrak, o utilizzati in forma di miele e farina. I datteri contengono una buona dose di minerali come potassio, magnesio, fosforo, selenio, calcio, sodio, e anche una piccola percentuale di zinco, rame, manganese e ferro; ma anche vitamina A, vitamina B1, B2, B3, B5, B6, vitamina K e J. Grazie alla buona percentuale di potassio presente nei datteri, sono molto utili per bilanciare il livello di liquidi nel corpo e mantenere in forma il sistema cardiovascolare. Inoltre i datteri sono anti-infiammatori per l’apparato respiratorio.

Orata: pesce squisito

orata.jpgL’orata (Sparus aurata), uno dei pesci più preziosi e costosi, è un sparide, pesce di forma ovale, allungata e compressa, con il corpo ricoperto di grandi scaglie (tranne per il muso) caratterizzato da una mezzaluna d’oro tra il occhi. L’orata è fresca quando i suoi colori risultano brillanti, la carne soda e le scaglie ben attaccate al corpo. Questo pesce, dalla carne bianca, contiene 159 calorie per cento grammi e fornisce buone proteine e grassi Omega 3. Contiene anche vitamine B1, B2 e PP, sutili per il funzionamento del sistema nervoso e muscolare e una buona quantità di minerali tra cui fosforo, iodio, ferro e calcio. Sarebbe meglio scegliere sempre esemplari selvatici o da allevamenti  certificati per avere una migliore percentuale di omega-3.

Gombo: che strano frutto

okra.pngIl gombo (Abelmoschus esculentus) è una pianta della famiglia delle Malvaceae, che viene spesso chiamato okra o molondron. Questa pianta produce frutti commestibili di colore verde, è originaria dell’Africa, ma è ormai noto in quasi tutto il mondo. L’okra è un frutto con poche calorie (30 calorie per 100 grammi), che non contiene grassi saturi e colesterolo, ma è una buona fonte di fibre, potassio, zinco, calcio, ferro e magnesio. Esso contiene anche vitamina A, vitamina C, vitamina K, vitamina B9, vitamina B6. Questi nutrienti sono particolarmente utili per coloro che soffrono di diabete perché, grazie alle fibre che contiene, aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Questo frutto aiuta anche a ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi, ed è estremamente importante per le donne incinte perché è ricco di acido folico, che è essenziale per il feto. L’ocra può essere utilizzato anche come rimedio naturale per capelli, perchè può rivingorire capelli, utilizzate dell’okra tagliato orizzontalmente bollito fino raggiungere una consistenza gommosa e aggiungete del limone.

Cozze: molluschi per gli anemici

cozze.jpgIl mitile (Mytilus galloprovincialis), anche noto come cozza, è un mollusco bivalve, costituito da due valvole robuste a forma di gocce collegate da tacche. Questi mitili sono coltivati nei vivai, per 100 grammi di parte edibile contengono moltissime proteine, ma hanno un basso contenuto di grassi, è anche ricco di calcio, fosforo, ferro, vitamina B1 e vitamina B2. La cozza è commercializzata viva ma la si può trovare anche surgelata, sgusciata o non. Durante la cottura le cozze devono aprirsi, vanno infatti scartate quelle che rimangono chiuse perché dannose. Le proprietà medicinali delle cozze sono collegate alle sue caratteristiche nutrizionali, sono utili per le persone con carenza di ferro, per chi soffre di debolezza dopo l’esercizio fisico, per controllare la pressione sanguigna e la ritenzione di liquidi. Questo crostaceo si caratterizza anche per gli acidi grassi omega 3 che aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue. Infine, le cozze contengono glucosamina, uno zucchero amminico, con proprietà anti-infiammatorie, utili per l’artrite e osteoartrite.

Rooibos: tè rosso africano

red-tea.jpgAsoalathus linearis, una pianta della Fabaceae (leguminose), che cresce in Sud Africa nella regione Cedarberg tra le montagne più calde e secche, dove viene prodotto il rooibos. Questa bevanda è stata usata per secoli dai popoli Khoisan, anche se non conosciamo il momento esatto in cui le popolazioni della zona hanno iniziato a utilizzare questo tè, sappiamo che era Benjamin Ginsberg, un immigrato russo e un pioniere nella zona , che nel 1904 ha introdotto questo tè nel mercato europeo. La preparazione tradizionale prevede la raccolta di foglie e ramoscelli della pianta omonima, che sono triturati con pestelli di legno, e la loro successiva fermentazione. L’infuso liquido ottenuto da questa pianta è di colore rosso ambra con sapore naturalmente di nocciola  che si può assaporare senza zucchero. Questo tè è privo di caffeina e contiene molti antiossidanti e minerali, tra cui magnesio, calcio, fosforo, ferro e vitamina C, che lo rende adatto per coloro che praticano attività sportiva. La presenza di vitamina C e antiossidanti contrastano l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Il tè rosso è tonificante e rilassante, e agisce contro l’ipertensione. Questa bevanda rinfrescante, particolarmente adatta per la calura estiva, ha anche proprietà digestive e, quindi, è utile da bere in caso di nausea e mal di stomaco e per problemi all’intestino. Infine, è noto per la sua antivirale e antibatterica, che aiuta il sistema immunitario a combattere le infezioni. Questo tipo di tè è venduto anche aromatizzato

Ravanello: sfera rossa per insalate

mondial-ravanello-2.jpgIl ravanello, Raphanus sativus, appartiene alla famiglia delle Crucifere dall’Asia, un vegetale che viene consumato crudo e cotto. Il ravanello è un ortaggio conosciuto già al tempo degli egiziani, di cui ci sono fondamentalmente tre tipi: bianchi, rossi e neri, ma sono gli ultimi due ad essere particolarmente utile per la nostra salute. In Giappone si coltiva una varietà di ravanello, chiamato Daikon, che può raggiungere un peso di 4 kg e la lunghezza di un metro. I migliori ravanelli sono quelli più piccoli, così da avere tutte le proprietà nutrizionali evitando il sapore di legno tipici dei ravanelli troppo grandi. I ravanelli hanno solo 11 calorie per 100 grammi, ma sono ricchi di ferro, fosforo, calcio, vitamine del gruppo B, vitamina C e acido folico. Hanno proprietà diuretiche e depurative, ma fin dai tempi antichi sono utilizzati come antipiretici e come aiuto per dormire.

Zafferano: colorata spezia digestiva

zafferano.jpgCrocus sativus, comunemente chiamato lo zafferano (زعفران) coltivata in Asia Minore e in alcune zone del Mediterraneo, è una spezia molto costosa perché ci vogliono circa 200.000 fiori e 500 ore di lavoro per produrre 1 chilo di zafferano in pistilli! Lo zafferano è privo di calorie, ricco di sapore (è necessaria una piccola quantitàper aromatizzare e colorare i piatti), contiene anche una buona quantità di minerali come potassio, magnesio, calcio e fosforo, ma anche ferro e selenio e ha effetto come antiossidante. Il merito del potente effetto antiossidante dello zafferano è di tre carotenoidi (crocetina, crocina e picrocrocina), che hanno la capacità di legare e di neutralizzare i radicali liberi, proteggendo le cellule e aumentare il sistema immunitario. Lo zafferano è una spezia utile che aumenta la resistenza immunitaria e la digestione.