Torta Vegetariana: una ricetta che soddisfano

Vegetarian PieEcco una ricetta gustosa per qualcosa di facile e gustoso.
Per preparare la pasta: 300 g di farina di grano tenero tipo 0, 150 ml di acqua, 50 ml di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Mettete la farina a fontana su una  spianatoia lavata e asciugata accuratamente, aggiungete il sale e l’olio e cominciate a mescolare. Aggiungete l’acqua un po’ alla volta, l’impasto non deve essere appiccicoso. Continuate a lavorare per 12-15 minuti, a questo punto il vostro impasto sarà morbido e potrete formare una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per almeno 20 minuti. Nel frattempo iniziate a grigliare le melanzane. Stendete la pasta con il mattarello.
Una volta che avete steso la pasta sfoglia sulla parte superiore della carta forno, posizionatela nella teglia, bucatela leggermente con i rebbi di una forchetta e versate due bicchieri di salsa di pomodoro, aggiungete un pizzico di sale, le melanzane grigliate e tagliate a fettine, 200g di mozzarella affettata e tagliata, 6 foglie di basilico e un pizzico di sale. Cuocere in forno preriscaldato a 180 ° per 40 minuti e lasciar raffreddare per 15 minuti prima di servire.

Pasta di pollo destrutturata

img_1484.jpegOggi vi vorrei proporre un pasto, adatto ad ogni stagione, facile da preparare e conservare che può essere trasportato: una pasta di pollo destrutturata. Per prepararlo avrete bisogno di alcuni ingredienti gustosi, petto di pollo, pomodorini, pasta integrale e spinaci e, naturalmente, sale e origano. Nella stagione invernale si possono sostituire i pomodorini con gli asparagi o i funghi e gli spinaci con bietole o cardi, la pesca è sostituibile con un’arancia.
Preparate una pentola in cui far bollire l’acqua per la pasta e una padella antiaderente o in pietra in cui cucinare il pollo e scottare i pomodori (senza usare condimenti aggiuntivi).
In primo luogo, mettere a bollire l’acqua e pesate la pasta (circa 60g). Nella padella calda mettete a cuocere 150g di petto di pollo e fatelo cuocere con un pizzico di origano e sale, ricordandovi di cuocerlo bene (il pollo crudo è pericoloso!!!). Dopo aver cotto il pollo, tagliate i pomodori a metà, salateli e metteteli a rosolare a lato della carne. Quando l’acqua di cottura della pasta bollirà, gettate la pasta e cuocendola secondo i tempi di cotture. Scolate la pasta e scottatela in una padella con gli spinaci. Completate il piatto con un frutto gustoso come l’arancia o la pesca….Buon appetito 🙂

Maccheroni e Formaggio

b254921cddda951214b46f797a17246e_mac-and-cheese-nc-300x300_galleryChi non conosce il classico piatto americano Mac & Cheese (maccheroni e formaggio)? Sicuramente gli italiani che leggono si staranno chiedendo quale mente malsana ha rovinato un gustoso piatto di pasta ma, se fatto bene, questo piatto di pasta al forno, è gustoso e sano. Vediamo come preparare una versione più sana di questo piatto americano.
In questa ricetta, creeremo la crema di formaggio sostituendo alcuni ingredienti chiave, come il burro e fil ormaggio cheddar, ma non preoccupatevi, sarà altrettanto colorato e molto più saporito.

Per preparare la pasta per 8 persone qui è la ricetta perfetta:
– 450 grammi di pasta
– 600 grammi di zucca, tagliate a pezzetti
– 340 grammi di yogurt greco non grasso servirà come una crema gustosa)
– 300 ml di brodo di pollo senza sale
– 160 grammi di formaggio Tête de Moine o Gruyère
– 120 grammi di pecorino romano
– 50 grammi di parmigiano
– 75 grammi di Panko
– Sale kosher 1 cucchiaino
– Noce moscata 1/4 cucchiaino grattugiato al momento
– 1/4 cucchiaino di pepe nero appena macinato
– 1/4 cucchiaino di pepe di Caienna
– Olio d’oliva, quanto basta.

Iniziamo accendendo il forno a 180 ° C. Bollite una pentola di acqua (senza sale), quando l’acqua bollirà buttate la pasta, che dovrebbe essere al dente (quindi calcolate 2 minuti in meno del tempo indicato sulla confezione). Scolate la pasta e mescolatela con un po’ d’olio e lasciatela da parte a riposare.
Prendete una teglia larga, ungetela leggermente con dell’olio aiutandovi con le dita. Ricoprite la teglia con uno strato di panko, compresi i lati. Tagliate a pezzi, senza crosta, tutti i formaggi e gratuggiateli in un mixer, separatamente. Disponeteli in ciotole diverse.
Ora per preparare la crema, mettete la zucca tagliata a pezzi in una padella con il brodo di pollo e il latte. Portate a ebollizione a fiamma medio-alta, quando bolle, riducete il fuoco a medio, lasciando tutto a cuocere fino a quando la zucca sarà morbida (assicuratevi della morbidezza della zucca utilizzando una forchetta, serviranno circa 25 minuti).
Una volta cotto, mettete il composto nel mixer, aggiungete anche sale, pepe, noce moscata e lo yogurt greco. Ricordatevi di rimuovere il tappo più piccolo del frullatore per permettere al vapore di fuoriuscire. Ora abbiamo la crema di uno splendido colore giallo arancione, proprio come se fosse formaggio cheddar. Mescolate la crema assieme alla pasta, aggiungendo piano piano tutti i formaggi (tranne il parmigiano!). Versate il composto nella teglia, cospargetela di parmigiano grattugiato e fate cuocere per circa mezz’ora a 180 ° C (forno ventilato a 160 ° C per 20-25 minuti) e proseguire per altri 15 minuti mettendo il forno in modalità griglia, in modo da ottenere una croccante crosticina dorata. Una volta pronto, fate riposare 5 minuti fuori dal forno prima di servire.

You can read this post in english here.

Lievito di birra: ingrediente importante e salutare

lievito-di-birraIl lievito è un fungo microscopico che si riproduce ogni circa dieci minuti dividendosi in cellule simili. Per supportare il suo metabolismo veloce, il lievito contiene un’alta percentuale di proteine, vitamine e minerali. Il lievito è particolarmente ricco di vitamine del gruppo B, vitamina E e H e lipoproteine. Esso contiene anche fosforo, potassio, magnesio, calcio, zinco, cromo, selenio, ferro, manganese e rame. Le lipoproteine ​​sono di tipo HDL e possono quindi aiutare il corpo nella lotta contro il cosiddetto “colesterolo cattivo”. La vitamina B1 e il cromo, oltre a costituire un supporto per le funzioni del cuore, sono in grado di ridurre la quantità di zucchero presente nel sangue. Grazie alla sua complessa composizione, il lievito è anche indicato come tonico. È un integratore vitaminico e salino particolarmente consiglio per i vegetariani, per la presenza di vitamina B12, rara nella dieta di coloro che consumano pochi alimenti di origine animale, utilizzato anche per riequilibrare il fegato e intestino, soprattutto dopo l’uso di antibiotici. Ma l’uso più comune per il lievito è il cibo. Il lievito utilizzato in cucina è normalmente venduto in tre forme: pasta di lievito, il lievito secco e lievito secco istantaneo. Viene utilizzato soprattutto per la produzione di prodotti da forno salati, come il pane, pizze e focacce. C’è anche la possibilità di utilizzarlo per la lievitazione di dolci da forno come Baba, frittelle, ciambelle e ciambelle.  Il lievito di birra ha lo svantaggio di dover essere acquistato quando serve, ma garantisce una lievitazione dell’impasto piuttosto veloce. Coloro che desiderano preparare pane e altri prodotti da forno secondo metodi tradizionali e molto lenti, dovrebbe cercare di avvicinarsi al mondo della pasta madre, il lievito che può essere riutilizzato all’infinito semplicemente riponendolo in frigorifero e prendendosene cura.

You can read this post in english here.

Tagliatelle con i crostacei

img_9512Le tagliatelle con frutti di mare sono un ottimo modo per mangiare il pesce quando si vuole una bella pasta o quando si ha fame, ma non si vuole mangiare cibi grassi.
Questa ricetta, per quattro persone, è per le tagliatelle con aragosta e gamberi, è molto buona, ma non molto facile per i deboli di cuore (poiché è necessario uccidere l’aragosta). Prima di spiegare come preparare il sugo (i cui tempi di cottura variano a seconda del tipo) spiegherò come fare la pasta, per tutti quegli italiani che ancora non sanno farla.
Preparate le tagliatelle:
70g porzione di tagliatelle a persona, quindi ne servono 280g per questa ricetta. Fate bollire una grande pentola di acqua, quando bolle, aggiungete una manciata di sale e attendete 1 minuto, quindi aggiungete le tagliatelle e prestare attenzione che siano tutte immerse in acqua, mescoland0 con un cucchiaio di legno. Se le tagliatelle sono confezionate, cercare i tempi di cottura e seguiteli. Se sono fresche saranno pronte quando salgono in superficie. Scolate la pasta con un colino e mettetela in padella con il sugo e mescolate per un minuto, spegnete il fuoco, aspettate per 30 secondi prima di servire.
Preparare la sugo:
Prima di cucinare l’aragosta è necessario spazzolarla e sciacquarla sotto l’acqua corrente, assicurandosi di rimuovere il budello nero che attraversa la coda. Il passo successivo richiede l’utilizzo di spago e bastoncino, infatti  si lega un’assicella di legno con uno spago robusto iniziando con la parte anteriore, si annoda, si tende lo spago lungo il dorso e con un altro giro di spago si immobilizza la coda. Una volta cotta, ci possono volere da 1o a 15 minuti, a questo punto slegatela, prendete con una mano il torace e con l’altra la coda, staccate le due parti facendo forza verso l’esterno cioè ravvicinando le due parti estreme dividendola così a metà. Con le forbici adatte o quelle da cucina, si incide dalla parte sottostante la corazza della coda e si sfila la polpa che si preparerà secondo la ricetta scelta. In una padella larga scaldate due cucchiai di olio d’oliva e fatelo scaldare. Disponete 8 gamberi ancora con il guscio in padella, alzate la fiamma e, non appena saranno colorati, sfumateli con il vino bianco e coprite con il coperchio. Abbassate il fuoco e procedete con la cottura per altri 5 minuti. Quando i gamberi saranno cotti e il vino consumato, e spegnete il fuoco. A questo punto togliete i gamberi dal fuoco e fateli raffreddare. Nella stessa padella  mettete olio e polpa di pomodoro con 10 pomodorini ciliegie a pezzi, dopo 3/4 minuti, aggiungete i crostacei, fate cuocere 2 minuti, aggiungete la pasta e cuocete per altri 30 secondi.