Torta Vegetariana: una ricetta che soddisfano

Vegetarian PieEcco una ricetta gustosa per qualcosa di facile e gustoso.
Per preparare la pasta: 300 g di farina di grano tenero tipo 0, 150 ml di acqua, 50 ml di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Mettete la farina a fontana su una  spianatoia lavata e asciugata accuratamente, aggiungete il sale e l’olio e cominciate a mescolare. Aggiungete l’acqua un po’ alla volta, l’impasto non deve essere appiccicoso. Continuate a lavorare per 12-15 minuti, a questo punto il vostro impasto sarà morbido e potrete formare una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per almeno 20 minuti. Nel frattempo iniziate a grigliare le melanzane. Stendete la pasta con il mattarello.
Una volta che avete steso la pasta sfoglia sulla parte superiore della carta forno, posizionatela nella teglia, bucatela leggermente con i rebbi di una forchetta e versate due bicchieri di salsa di pomodoro, aggiungete un pizzico di sale, le melanzane grigliate e tagliate a fettine, 200g di mozzarella affettata e tagliata, 6 foglie di basilico e un pizzico di sale. Cuocere in forno preriscaldato a 180 ° per 40 minuti e lasciar raffreddare per 15 minuti prima di servire.

Virgin Mary: gustoso drink analcolico

virgin-bloody-mary-017aIn questo inizio settimana dopo il le feste, si può aver voglia di qualche drink per “digerire”, chiaramente senza alcol ma pieno di benefici, vi presento un Virgin Mary 🙂 la versione senza alcool del celebre Bloody Mary.
Per preparare vi serviranno (ingredienti per 2 persone):
2 bicchieri cilindrici alti (ghiaccio consigliato ma opzionale)
175ml di succo di pomodoro
30 ml di succo di lime
2 cucchiaini di salsa Worcester
2 pizzichi di sale aromatizzato al sedano
2 pizzichi di pepe nero macinato
4 pizzichi di salsa piccante, o di più se piace  (consigliata: Tabasco)
2 gambi di sedano per guarnire
Ora che avete tutti gli ingredienti, poneteli in un un mixer fino a quando saranno cremosi e versateli nei bicchieri, guarnite e gustate questa bevanda vitaminica. Se non ricordate le proprietà del sedano, del pomodoro e del lime, cliccate sulle parole sottolineate.

Picnic: si salutare nel parco

picnic1.jpgLe giornate calde e soleggiate che ti fanno venir voglia di stare all’aria aperta sono alle porte, purtroppo (o per fortuna, a seconda dei gusti), non tutti i giorni sono così, quindi perché non approfittare delle belle giornate per un picnic? Un pasto semplice, gustoso e sano per godersi l’aria aperta con gli amici e la famiglia.
Le cose principali di cui avrete bisogno sono: un thermos in cui mettere del buon caffè (o tè) o un cui mettere frutta congelata immersa in acqua per una bevanda rinfrescante e senza calorie (magari frutti di bosco congelati o foglia di menta), tovaglioli, frutta fresca, sacchetti per la spazzatura e, naturalmente, il cibo. Ma cosa preparare? Ecco alcune idee semplici per un pasto sano e appetitoso:
– Aperitivo, preparate una fetta di cetriolo ricoperta da un sottile strato di yogurt greco mescolato con aneto tritato e salmone affumicato.
– Insalata di frutta con quinoa, questo piatto è preparato con della quinoa (le istruzioni per la cottura sono generalmente nell’etichetta della confezione), va fatta raffreddare e poi mescolata con frutta fresca come mele, pere e frutta secca come mandorle o noci per un piatto fresco e vegetariano.
– Insalata di patate, un piatto leggero e gustoso, eccellente se evitate l’uso della maionese preferendo olio extra vergine d’oliva, usate aceto di mele, patate rosse, cetrioli, pomodori, peperoni verdi e gialli e olive.
– Insalata di tonno, fatta per 4 persone con 400 g di fagioli cannellini lessati, 300 g di tonno (preferibilmente naturale), 1 cipolla rossa, succo di limone e olio d’oliva.
– Insalata di riso esotica, fatta (per 6 persone) con 400 g di riso parboiled, 600 g di pollo arrosto a cubetti, 1 cuore sedato a fette, 300g di mais sgusciate, 4 cucchiai di olio di oliva gree, 1 lime e 1 cucchiaio di salsa di curry .
– Panino caprese, fondamentale una borsa frigo, per creare fresco panino con mozzarella, fette di pomodoro e basilico fresco (o origano).
– Piada romagnola, con il prosciutto di Parma o Soranzo e scamorza.
– Panino alle cetriolo, a base di pane semplice, cetrioli, lavati e tagliateli a fette e spalmate dello yogurt greco.
Se proprio non riuscite a rinunciare alle patatine fritte accompagnate da una salsa, provate del Guacamole (2 avocado maturi, 1/2 cucchiaino di sale kosher, 1 cucchiaio di succo di lime fresco o succo di limone, 2 cucchiai di cipolla rossa tritata o tagliata a fettine sottili, 1-2 peperoncini, da cui rimuovete i semi prima di tritarli, 2 cucchiai di foglie di coriandolo tritate, un pizzico di pepe nero grattugiato fresco, un pomodoro maturo senza polpa e semi, anch’esso tritato), una salsa di Edamame (1 tazza di edamame sgranati e congelati, 1 avocado maturo, 1 cucchiaio di coriandolo tritato, 2 spicchi d’aglio tritato, 1/4 cipolla tritata grossolanamente , 1/2 jalepeno finemente tritato, succo di 2 limoni, 2 o 3 cucchiai di acqua, sale e pepe nero appena macinato, a piacere) o hummus.
Godetevi la vostra giornata all’aria aperta!

You can read this post in english here.

Pomodoro: frutto per la tua insalata

pomodoro.jpgOriginario del Sud America, esportato dagli spagnoli nel XVI secolo, il pomodoro è un frutto pregiato per le sue proprietà salutari, viene coltivato all’aperto durante l’estate mentre in Cile ed Ecuador, in particolare, il pomodoro esiste come pianta selvatica grazie al clima tropicale. In epoca pre-colombiana è stato coltivato e utilizzato a scopo ornamentale perché considerato velenoso. Il pomodoro, Solanim Lycopersicum, produce frutti, detti anche pomodori, verdi o rossi, con dimensioni e sapore che varia a seconda della varietà. Il pomodoro è composto principalmente da acqua, con una piccola quantità di carboidrati semplici (fruttosio e glucosio). Nella parte acquosa del pomodoro si trovano molte vitamine e minerali, tra cui potassio, fosforo, calcio, ferro, vitamina C, vitamina A. Questo frutto gustoso aiuta a combattere la ritenzione idrica, i crampi muscolari e l’affaticamento (grazie al potassio), è inoltre importante per una corretta digestione (grazie al fosforo) e la salute delle ossa (grazie al calcio). Il licopene, che si trova anche nei pomodori, è un potente antiossidante. Infine, il pomodoro, soprattutto se consumato fresco, crudo e senza sale, stimola la diuresi.

You can read this post in english here.

Tagliatelle con i crostacei

img_9512Le tagliatelle con frutti di mare sono un ottimo modo per mangiare il pesce quando si vuole una bella pasta o quando si ha fame, ma non si vuole mangiare cibi grassi.
Questa ricetta, per quattro persone, è per le tagliatelle con aragosta e gamberi, è molto buona, ma non molto facile per i deboli di cuore (poiché è necessario uccidere l’aragosta). Prima di spiegare come preparare il sugo (i cui tempi di cottura variano a seconda del tipo) spiegherò come fare la pasta, per tutti quegli italiani che ancora non sanno farla.
Preparate le tagliatelle:
70g porzione di tagliatelle a persona, quindi ne servono 280g per questa ricetta. Fate bollire una grande pentola di acqua, quando bolle, aggiungete una manciata di sale e attendete 1 minuto, quindi aggiungete le tagliatelle e prestare attenzione che siano tutte immerse in acqua, mescoland0 con un cucchiaio di legno. Se le tagliatelle sono confezionate, cercare i tempi di cottura e seguiteli. Se sono fresche saranno pronte quando salgono in superficie. Scolate la pasta con un colino e mettetela in padella con il sugo e mescolate per un minuto, spegnete il fuoco, aspettate per 30 secondi prima di servire.
Preparare la sugo:
Prima di cucinare l’aragosta è necessario spazzolarla e sciacquarla sotto l’acqua corrente, assicurandosi di rimuovere il budello nero che attraversa la coda. Il passo successivo richiede l’utilizzo di spago e bastoncino, infatti  si lega un’assicella di legno con uno spago robusto iniziando con la parte anteriore, si annoda, si tende lo spago lungo il dorso e con un altro giro di spago si immobilizza la coda. Una volta cotta, ci possono volere da 1o a 15 minuti, a questo punto slegatela, prendete con una mano il torace e con l’altra la coda, staccate le due parti facendo forza verso l’esterno cioè ravvicinando le due parti estreme dividendola così a metà. Con le forbici adatte o quelle da cucina, si incide dalla parte sottostante la corazza della coda e si sfila la polpa che si preparerà secondo la ricetta scelta. In una padella larga scaldate due cucchiai di olio d’oliva e fatelo scaldare. Disponete 8 gamberi ancora con il guscio in padella, alzate la fiamma e, non appena saranno colorati, sfumateli con il vino bianco e coprite con il coperchio. Abbassate il fuoco e procedete con la cottura per altri 5 minuti. Quando i gamberi saranno cotti e il vino consumato, e spegnete il fuoco. A questo punto togliete i gamberi dal fuoco e fateli raffreddare. Nella stessa padella  mettete olio e polpa di pomodoro con 10 pomodorini ciliegie a pezzi, dopo 3/4 minuti, aggiungete i crostacei, fate cuocere 2 minuti, aggiungete la pasta e cuocete per altri 30 secondi.