Riso: estremamente benefico per i celiaci

riceIl riso (Oryza sativa) è una pianta appartenente alla famiglia dei cereali con origini molto antiche, infatti sembra che la prima forma selvatica fosse già emerso più di 12.000 anni fa lungo le pendici dell’Himalaya, ma ha subito molti cambiamenti morfologici e fisiologici a causa di processi di adattamento a diverse climatiche condizioni, prima di arrivare. Questo cereale è composto principalmente di carboidrati, ma contiene anche fino al 7,5% di proteine, fino al 1,3% di grassi. Il riso, che può essere apprezzato da coloro che soffrono di celiachia, ha molte proprietà, infatti è molto digeribile, grazie alla buona concentrazione di vitamina B e l’alta concentrazione di fibre che aiutano il movimento del cibo nel tratto intestinale. Il riso contiene molte vitamine tra cui la vitamina B1, B2, B3, B9 ed è ricco di minerali come potassio, che aiuta a regolare il ritmo cardiaco, selenio, che aiuta a stimolare il sistema immunitario e la produzione di anticorpi. Infine il riso ha un effetto protettivo sui reni, grazie al suo potere rinfrescante, astringente e rinfrescante.

 

Carne di coniglio: una carne bianca dal sapore caratteristico

rabbitLa carne di coniglio è una carne bianca ricca di proteine, che può essere consumata nella sua interezza. Le cosce sono la parte più gustosa della carne di coniglio, possono essere cucinate arrosto; il busto, il lombo e le costolette possono essere disossate e farcite, mentre il fegato e i reni possono essere arrostiti o cotti in umido. Il coniglio è un animale dalla carne magra, molto digeribile, con 20 grammi di proteine per 100 parti commestibili, ed è ricca di calcio, fosforo e niacina.

 

Dieta Dukan: potrebbe rovinarvi la vita

dieta-dukanIl signor Pierre Dukan (non più medico dal 2012, potete leggere l’articolo in inglese qui) ha sviluppato un piano dietetico dai risultati miracolosi a scapito della salute del paziente.
Ma in cosa consiste la dieta Dukan? Si tratta di un regime dietetico suddiviso in quattro tappe, che contraddistinguono il periodo di tempo in cui si seguono e cosa è permesso mangiare. La prima fase di “attacco” dura dai 10 ai 15 giorni ed è una dieta molto rigorosa in cui è permesso mangiare quasi esclusivamente proteine, seguita da una fase di “crociera“, che dura fino a raggiungere il tuo obiettivo di peso, in cui si possono mangiare molto proteine, poche verdure e quasi nessun frutto. Una volta raggiunto il tuo obiettivo, si può finalmente entrare nella fase 3 “consolidamento“, la cui durata varia dalla quantità di chili persi, in quanto si rimane nella fase consolidamento per 5 giorni ogni chilo perso, in questa fase si assume un frutto ogni giorno, ma appare chiaro che ci sono ancora troppe proteine. Finalmente, dopo tutta la fatica di questo scorretto regime alimentare, si arriva alla fase 4 “stabilizzazione”, in cui, naturalmente, esistono nuove regole da seguire come come “il Giovedi proteico”. Questa dieta è dannosa per la salute, NON FATELA!!!
Quali sono gli aspetti negativi di questa dieta?
– 1 eccessivo consumo di proteine: le proteine ​​ingerite vengono metabolizzate in singoli aminoacidi o dipeptidi nell’intestino tenue e poi assorbiti, ma se si ingeriscono più proteine di quante il corpo ne consuma in termini energetici, la divisione delle  proteine ​​in aminoacidi crea un ambiente acido che aumenta il lavoro dei reni tramite l’eccessiva diuresi. Un’eccessiva diuresi può provocare una massiccia perdita di ioni calcio, indebolendo la ossa, ma anche dei problemi a livello renale. I
2 – carenze di minerali: frutta secca, legumi, verdura, cereali, pesce e carne sono importanti per un corretto equilibrio metabolico e uno stile di vita sano. I principali minerali sono calcio, ferro, potassio, magnesio, fosforo e zinco (ma anche cobalto, cromo, fluoro, iodio, manganese, molibdeno, nickel, rame, selenio, ecc) che si assumono seguendo una dieta bilanciata come quella mediterranea. Se si segue una dieta squilibrata si possono presentare sintomi comuni come stanchezza eccessiva, battiti cardiaci anormali, disturbi del sistema nervoso, alterazione della pelle, dei capelli, delle unghie, problemi all’apparato muscolare e uno sviluppo disarmonico delle ossa, ma anche anemia e disturbi digestivi.
3 – la mancanza di vitamine: frutta e verdura, assunte in 5 razioni giornaliere, forniscono il giusto apporto vitaminico che, se viene a mancare, può causare gravi malattie come il beri beri (a causa della mancanza di vitamina B1), dermatite seborroica (carenza di vitamina B2), pellagra (carenza di vitamina PP), la carenza di vitamina B6 può causare depressione, nausea, lesioni della mucosa, neurite periferica, la carenza di acido folico provoca anemia, carenza di vitamina B12 da debolezza, pallore, ittero, stanchezza, mal di testa, disturbi del sonno, mancanza di vitamina C può causare lo scorbuto, la carenza di vitamina K da disfunzioni del tratto gastrointestinale .
Potrei continuare con tutti i problemi che l’organismo può avere seguendo una qualunque dieta sbilanciata ma, data la moda che segue questa dieta, ho ritenuto fosse importante sapeste anche ciò che non viene detto nel suo libro.

Se davvero avete bisogno di perdere peso, consultate il vostro medico di famiglia che, dopo avervi prescritto tutti gli esami del sangue, vi potrà indirizzare verso un nutrizionista. Fidatevi solo del nutrizionista che NON suggerisce specifiche marche di prodotti. State attenti a chi vi dice di eliminare alimenti importanti dalla dieta (carboidrati complessi, proteine, frutta e verdura sono necessari!)

Se volete leggere di più riguardo a Dukan, potete leggere questi articoli in italiano 1 e 2 e questi in english 1 and 2.

If you want to read this in english, here’s the link.

Rosa canina: utile contro i raffreddori

20090621163200_rosa-canina.jpgLa rosa canina (Rosa canina) è una specie spontanee appartenente alla famiglia delle Rosacee, diffusa in Europa. Questa pianta di rosa è molto utilizzata nella medicina naturale per la sua ricchezza di vitamina A, B e C, che sono utili per rafforzare il sistema immunitario, abbassare la febbre, ridurre i calcoli biliari di combattimento, combattere l’artrite reumatoide, i dolori alle articolazioni, ai reni e mal di stomaco, la rigidità articolare, diarrea e costipazione. La rosa canina, utilizzata in fitoterapia, può essere venduto in forma di tintura madre (di solito consumato 45 gocce 3 volte al giorno lontano dai pasti), di infusione (una tazza di tisana da bere 3 volte al giorno) o di petali macerati a consumare con miele sciolto in acqua (5 g in 15 ml di acqua per 24 ore). Questa pianta profumata può essere utilizzata come tonico, per recuperare le forze dopo un periodo di forte stress, dopo una lunga convalescenza o semplicemente per trattare i sintomi di stanchezza dovuta al cambio stagionale. Può anche essere utile nei casi di lieve depressione, perché può regolare i bioritmi rendendoci scattanti giorno e donandoci un completo riposo.

Importante: è consigliabile non utilizzare integratori di rosa canina durante la gravidanza o l’allattamento.

Read this post in english here.