Torta Vegetariana: una ricetta che soddisfano

Vegetarian PieEcco una ricetta gustosa per qualcosa di facile e gustoso.
Per preparare la pasta: 300 g di farina di grano tenero tipo 0, 150 ml di acqua, 50 ml di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Mettete la farina a fontana su una  spianatoia lavata e asciugata accuratamente, aggiungete il sale e l’olio e cominciate a mescolare. Aggiungete l’acqua un po’ alla volta, l’impasto non deve essere appiccicoso. Continuate a lavorare per 12-15 minuti, a questo punto il vostro impasto sarà morbido e potrete formare una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per almeno 20 minuti. Nel frattempo iniziate a grigliare le melanzane. Stendete la pasta con il mattarello.
Una volta che avete steso la pasta sfoglia sulla parte superiore della carta forno, posizionatela nella teglia, bucatela leggermente con i rebbi di una forchetta e versate due bicchieri di salsa di pomodoro, aggiungete un pizzico di sale, le melanzane grigliate e tagliate a fettine, 200g di mozzarella affettata e tagliata, 6 foglie di basilico e un pizzico di sale. Cuocere in forno preriscaldato a 180 ° per 40 minuti e lasciar raffreddare per 15 minuti prima di servire.

Curiosità: sale marino delle Hawaii “Alaea Rosso”

file_7_13Il sale Alaea rosso è riconoscibile per il caratteristico color terracotta (tra l’arancione e marrone) a causa della terra rossa (Alaea), di origine vulcanica, presente nel territorio delle Hawaii, che durante l’essiccazione al sole arricchisce il sale di ferro, il che lo rende 5 volte più ricco rispetto al normale sale iodato. Questo sale, colorato e ricco di ferro, ha un sapore unico, A parte il diverso colore, il sapore è unico, un sapore tostato, simile a quello delle nocciole tostate. L’ideale sarebbe consumare questo sale grezzo, insaporendo carne o pesce alla griglia. Ricordate, per quanto questo sale sia estremamente ricco di minerali, è comunque ricco di sodio, non abusatene!

Salutare e facile pranzetto di pesce

20140716-041354 pm-58434716.jpgAvete mai desiderato un pranzo leggero, sano e facile da preparare? Oggi vi propongo una delizia con soli 6 ingredienti che ti fanno impazzire grandi e piccini. Per questa ricetta avrete bisogno di (ingredienti per due persone):
6 piccole zucchine,
120 g di gamberi, preferibilmente dell’atlantico pesati a crudo con carapace ma non la testa,
120 g di filetto di salmone rosa
3 piadine con un diametro di 20-25 cm
olio di oliva e sale.
Serviranno anche due padelle, meglio se antiaderente o di ceramica. Iniziando rimuovendo il carapace dei gamberi e togliendo loro l’intestino, sciacquateli e metteteli da parte. A questo punto, affettate le zucchine e gettatele in una padella calda, le zucchine sono ricche di acqua e quindi in questa fase non è necessario aggiungere altro. Fate attenzione a non bruciare le zucchine ma fatele rosolare, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Nel frattempo, pulite la postazione di lavoro e scaldate la seconda padella. Oliate usando le dita il salmone. Posizionatelo nella padella calda e lasciatelo sfrigolare. Girate il salmone quando si vede che comincia a cambiare colore, fate attenzione a non cuocerlo troppo. Nel frattempo, le zucchine dovrebbero aver raggiunto il punto ideale di cottura, aggiungete nella padella i gamberi, un filo d’olio e mescolate, cucinando fino a quando i gamberi non saranno diventati rosa. Ora che tutto è cucinato, cospargete di sale e mettete il cibo in un piatto da portata. Nelle due padelle usate fino ad ora, cuocete per per 1 minuto (30 secondi per lato) ogni piadina. Posizionate le piadine su piatti, tagliatele a metà e riempitela di gamberi e zucchine, avvolgete e assaporate!

Pretzel: famoso pane alsaziano

51965Questo gustoso pane, sembra essere stato creato da un monaco, è ormai noto e apprezzato in tutto il mondo. Il pretzel o Brezel, è ottenuto mediante un particolare processo di cottura noto come laugeneback, in cui il pane, prima della cottura, viene immerso in una soluzione di acqua bollente e bicarbonato, che rende l’esterno croccante e dorato, mantenendosi morbido, delicato e chiaro all’interno. I pretzel possono essere di varie dimensioni e diametri, può essere dolce, coperto di zucchero a velo o aromatizzato con spezie varie. Questo prodotto da forno da 380 kcal per 100 grammi può essere preparato facilmente a casa, per la soluzione di cottura aggiungete solo 3 cucchiai di bicarbonato di sodio disciolti in acqua fredda.
Ingredienti per Prezel: 500 g farina “0”, 250 ml di acqua tiepida, 30 g di burro, 2 cucchiaini di sale, 1 cucchiaino di zucchero, 25 g di lievito di birra e qualche ingrediente di vostra scelta, che può essere una spezia, sale di grano 500g per decorare la superficie, zucchero, ecc ..
Preparazione: in primo luogo, sciogliete il lievito di birra in 50 ml di acqua tiepida e zucchero, ora si può setacciare la farina e poi mescolarla con il lievito, lasciandolo riposare per 15 minuti. Durante l’attesa, fate sciogliere il burro. Aggiungete alla farina e al lievito, il burro e il sale, impastate bene fino ad ottenere un impasto liscio e compatto, lasciate lievitare per 40 minuti in una ciotola coperta con pellicola trasparente e mettetela in un luogo caldo. Lavorate l’impasto con le mani in modo da formare strisce (circa 30-40 cm ciascuno) e poi formate un nodo, ruotando le due estremità. Mettetele in un piatto unto e lasciateli riposare per una ventina di minuti a temperatura ambiente e poi raffreddateli per circa un’ora in frigorifero. Fate bollire l’acqua con bicarbonato di sodio e immergete uno alla volta, i pretzel, lasciandoli immersi per 10 secondi (dovrebbero galleggiare), vi consiglio vivamente di non toccare l’acqua con le dita (perché brucia ovviamente), usate una pagaia con fori . Scolate bene e metteteli su un tovagliolo di carta assorbente così da rimuovere il liquido in eccesso e poi disponeteli su una teglia foderata con carta da forno. Incideteli superficialmente nella parte più spessa (nel senso della lunghezza) e cospargeteli con il condimento scelto. Cuocete a 200 gradi centigradi per 20 minuti e poi … buon Bretzel!

Matzah: antico pane saporito

breadמצה è un pane azzimo con una preparazione semplice che contiene solo farina e acqua. Questo pane, già utilizzata al tempo degli Egizi, viene gustato non solo dagli Ebrei osservanti durante la Pasqua, ma anche da chi è allergico al nichel e per chi ha problemi a digerire i prodotti contenenti lievito. Le ricette per questa tipologia di pane possono variare dall’originale farina e acqua, con ricette più moderne, che comprendono l’aggiunta di olio e sale. La ricetta tradizionale è estremamente semplice, le dosi sono una scelta di chi li prepara, data la facilità di preparazione non si ha bisogno di prepararne di più per conservarlo. Iniziate mescolando acqua e farina in una ciotola, l’impasto deve essere abbastanza asciutto, elastico, non deve rimanere attaccato alle mani. A questo punto, dividere l’impasto in palline simili tra loro in grandezza, appiattitela per formare dei dischi. Potete cuocere il pane in una padella piatta antiaderente, dorandoli in entrambi i lati, o cuocerli per 20 minuti in forno a 230 gradi centigradi. Come si può immaginare i valori nutrizionali cambiano a seconda della ricetta, nel caso venga seguita la ricetta originale (quindi solo con farina e acqua) dipendono dal tipo di farina utilizzata. Al contrario, la versione che contiene olio aggiunge grassi (buoni) al pane.

You can read this post in english here.

Hummus: ricetta Medio Orientale per i ceci

quickhummousandolive_71473_16x9Hummus, una ricetta di ceci dalle origini antiche, simbolo del Medio Oriente, ricca di proteine ​​e sostanze nutritive. Il primo uso documentato dei ceci per creare hummus nel Medio Oriente è citata nel Vecchio Testamento (la Bibbia) in cui si dice che al primo incontro tra Rut e Boat a Betlemme lei gli offrì dell’hummus “Poi, al momento del pasto, Boaz le disse: Vieni qua, mangia del pane, e intingi il tuo boccone nell’aceto“. (Ruth 2-14). I ceci sono legumi particolarmente adatti per la dieta vegetariani, contengono molte vitamine tra B1, B2, B3, B5, C, K, J, e molti minerali come potassio, calcio, fosforo e magnesio. I ceci sono altamente nutrienti cibo grazie alla presenza di acidi grassi insaturi (buono) e fibre che aiutano l’intestino. Infine questi legumi possono essere mangiati anche da chi soffre di celiachia in quanto non contengono glutine. L’hummus, il cui ingrediente principale sono proprio i ceci, è una ricetta molto semplice, ma con una lunghissima preparazione, in quanto i ceci (300g per questa ricetta per quattro persone) devono essere messi a bagno per una notte in acqua fredda (l’acqua deve essere doppia, in quantità, rispetto ai ceci). Dopo aver lasciato in ammollo i ceci noterete che sono aumentati di volume, a questo punto sciacquate i ceci e lessateli in una pentola con acqua (l’acqua deve superare di almeno 4 cm il livello dei ceci), 2 cucchiai di olio e il succo di due limoni. Cuocete a fuoco medio con il coperchio, fino a quando i ceci diventeranno abbastanza morbidi. A questo punto scolare i ceci e metterli nel frullatore unire 2 spicchi d’aglio, tritate finemente con 3 cucchiai di olio d’oliva, succo di limone, 3 cucchiai di tahini, sale e pepe a piacere.

You can read this post in english here.

Sale: l’intera verità

textile_grade_common_salt_nacl_Il cloruro di sodio, meglio noto come sale, è un solido cristallino dalla fondamentale importanza nella vita quotidiana.
Storicamente, il sale ha ricoperto una tale importanza da essere pagato con l’oro, ma perché? Il sale è stato scoperto dal popolo cinese; in uno dei più antichi trattati di farmacologia nella storia della medicina, il cinese Peng-Tzao-Kan-Mu, ha descritto i 40 tipi di sali disponibili in quel momento, con la specifica dei principali metodi per l’estrazione e il metodo di preparazione delle forme commerciali. Nei tempi antichi, l’unico modo per rifornirsi di sale era a prenderlo direttamente, è per questo che la civiltà è nata nei pressi di zone desertiche, come la Mesopotamia, o contesti ambientali con ridotti livelli di umidità, come il bacino del Mediterraneo (ricordate gli egiziani , Greci e Romani). In epoca romana, il sale era così importante che i soldati sono stati pagati con le razioni di sale, ha detto salarium, da cui il nome attuale del “salario” mensile. Dovete immaginare che, in un’epoca senza refrigerazione, il sale è stato utilizzato non solo per insaporire le carni ma soprattutto per conservare il cibo. C’erano infatti due tecniche di salatura, asciutto o bagnato. Nella salatura a secco il cibo viene messo in contatto con il sale che penetra nelle cellule del cibo mentre la salatura in umido è conosciuta come “salamoia“. Con il progresso della conoscenza scientifica, il sale ha un nuova importanza, grazie alle molecole di cui è costituito. Il sodio, infatti, gioca (insieme al potassio) un ruolo molto importante nella trasmissione dell’impulso nervoso nei neuroni. Dovrebbe essere mangiato con moderazione (fino a 5 g di sale al giorno) insieme con lo ione iodio, un elemento utilizzato nel corpo per la sintesi di ormoni tiroidei. Negli ultimi anni, soprattutto a causa internet, un sacco di informazioni sono state fornite in modo errato. Le diete a basso contenuto di sale, ad esempio, sono state proposte come soluzione per una vita sana per il loro effetto di abbassare la pressione sanguigna.  Queste informazioni sono errate, anche se il sale può aumentare la pressione sanguigna se ingerito in eccesso. L’uso di sale iodato è essenziale per una buona salute, è importante capire che gli alimenti contengono naturalmente sale (circa il 10% del fabbisogno giornaliero, nel caso di alimenti non conditi) e il resto del sale viene aggiunto agli alimenti per dare sapore. Per avere una vita sana è importante seguire una dieta equilibrata, mangiare frutta e verdura 5 volte al giorno e limitare il consumo di alimenti troppo grassi e troppo salati. Per esempio, se siete abituati a mangiare patatine fritte ogni giorno, provate a limitarvi ad una piccola porzione una o due volte a settimana.

Read this post in english here.