Ricetta sana e gustosa: patatine di zucchine

zucchini sticksOggi vi propongo una ricetta molto sana, molto semplice e abbastanza veloce, per rendere gustose le zucchine anche per i bambini. Queste zucchine sono deliziose e hanno solo 109 kcal per porzione (96g di carboidrati, 2g di grassi, 22g di proteine, 465mg di sodio, 11g di zucchero e ben 9g di fibra).
Per prepararla pre-riscaldate il forno a 110 gradi centigradi, con la teglia inserita, già coperta da carta oleata, così da non usare condimenti grassi e sarà più facile da pulire una volta terminato.
Per preparare una porzione, vi servono 230 grammi di zucchine (buccia compresa), 5 grammi di parmigiano reggiano, 13 grammi di panatura pronta (che includa uova e pangrattato liofilizzati) e 0,4 grammi di sale (un pizzico). Tagliate le zucchine a bastoncini e asciugatele accuratamente, posizionate le zucchine asciutte in un sacchetto di plastica, aggiungete gli ingredienti secchi e spezie a vostra scelta, come la paprica e il peperoncino. Agitate il sacchetto chiuso ripetutamente fino a quando le zucchine saranno completamente ricoperte. Disponete le zucchine (con attenzione) sulla teglia calda e infornatele per 25 minuti, una volta cotte, lasciatele raffreddare sulla teglia da forno per un paio di minuti prima di servire. Buon appetito 🙂

Tempeh: un curioso uso della soia

tempehscene6Il tempeh è un alimento proteico fermentato derivante dalla soia gialla, molto popolare in nei Paesi del sud-est asiatico, in particolare in Indonesia. Per produrre il tempeh è necessario cucinare parzialmente la soia, successivamente si procede con l’aggiunta di aceto e poi con l’inoculo di microrganismi che iniziano il processo di fermentazione. Il processo di fermentazione mantiene tutte le qualità nutrizionali della soia, quindi rende il tempeh un alimento estremamente ricco di fibre, proteine, vitamine e isoflavoni, che rafforzano le ossa e proteggono il cuore. Questo alimento è estremamente versatile in cucina, perché può essere cotto alla griglia, cotto al vapore, fritto o trasformato in spezzatino.

Zucchero non raffinato: è super salutare?

brown-sugarLo zucchero di canna non raffinato, come dice il nome, deriva dalla canna da zucchero (Saccharum officinarum), una pianta originaria dell’Asia tropicale.
Lo zucchero è costituito da saccarosio, una molecola disaccaride che agisce come fruttosio e glucosio, una fonte di energia e carburante per tutto il corpo (compreso il cervello e muscoli). La differenza principale tra zucchero raffinato (quello bianco) e non raffinato, è la presenza, nello zucchero non raffinato, di potassio, calcio, ferro. La quantità di minerali presenti è trascurabile (rispetto alla quantità di zucchero si dovrebbe consumare in una dieta sana). Il colore giallastro dello zucchero greggio è dato dai residui di canna da zucchero che sono presenti nei cristalli di saccarosio prima della raffinazione.
Ogni giorno si dovrebbe ingerire un massimo di 90 grammi di zucchero (comprese quelle già presenti negli alimenti confezionati o nei dolci), quindi la tipologia di zucchero scelta non è determinante. Sicuramente sostituire l’uso dello zucchero con del miele, apporta benefici, ma, se assunti nelle quantità consigliate, non è un cambiamento fondamentale.
Il glucosio è uno degli alimenti chiave nella vita, ma troppo zucchero può portare ad obesità, carie e diabete, quindi è importante non esagerare.
Detto questo, ricordatevi di non credere ciecamente a ciò che sentite o leggete, informatevi sempre, siate curiosi, imparerete nuove cose!

You can read this post in english here.