Dattero: dolce frutto orientale

dateLa pianta dei datteri, Phoenix dactylifera, appartiene alla famiglia delle Arecaceae o Palmaceae ed è originaria del Nord Africa. Questa pianta è una palma molto alta, che può raggiungere i 9 metri di altezza e produce fino a 50kg di deliziosi datteri. I datteri possono essere consumati freschi ma spesso vengono essiccati al sole per ridurne la deperibilità, possano essere fermentati per creare un brandy chiamato arrak, o utilizzati in forma di miele e farina. I datteri contengono una buona dose di minerali come potassio, magnesio, fosforo, selenio, calcio, sodio, e anche una piccola percentuale di zinco, rame, manganese e ferro; ma anche vitamina A, vitamina B1, B2, B3, B5, B6, vitamina K e J. Grazie alla buona percentuale di potassio presente nei datteri, sono molto utili per bilanciare il livello di liquidi nel corpo e mantenere in forma il sistema cardiovascolare. Inoltre i datteri sono anti-infiammatori per l’apparato respiratorio.

Cervo: pochi grassi e molte proteine

cervo_crudo.jpgLa carne di cervo viene consumata principalmente nelle zone di montagna, questa carne,  è estremamente salutare, perché ha un basso contenuto di grassi e colesterolo.
È importante rimuovere tutto il grasso presente nella carne proveniente da selvaggina per limitarne l’odore persistente,  specialmente nel caso di un animale maschio o anziani. Per lo stesso motivo è necessario marinare la carne di selvaggina con spezie come lo zenzero, l’aglio, il timo, ma anche agrumi, così da renderla più gustosa, smorzando il suo sapore forte e pungente.
La carne di cervo, con un colore rosso scuro, ha una grana un po’ più fine delle carni bovine e il suo sapore selvatico è molto più invitante di quella di un normale pollo o maiale. Quest’ottima fonte di proteine (22g ogni 100) ,questa carne contiene solo 120 kcal per 100 g, e fornisce una buona dose di potassio, fosforo, vitamina B12, vitamina B3, vitamina B2 e vitamina B1.

Cozze: molluschi per gli anemici

cozze.jpgIl mitile (Mytilus galloprovincialis), anche noto come cozza, è un mollusco bivalve, costituito da due valvole robuste a forma di gocce collegate da tacche. Questi mitili sono coltivati nei vivai, per 100 grammi di parte edibile contengono moltissime proteine, ma hanno un basso contenuto di grassi, è anche ricco di calcio, fosforo, ferro, vitamina B1 e vitamina B2. La cozza è commercializzata viva ma la si può trovare anche surgelata, sgusciata o non. Durante la cottura le cozze devono aprirsi, vanno infatti scartate quelle che rimangono chiuse perché dannose. Le proprietà medicinali delle cozze sono collegate alle sue caratteristiche nutrizionali, sono utili per le persone con carenza di ferro, per chi soffre di debolezza dopo l’esercizio fisico, per controllare la pressione sanguigna e la ritenzione di liquidi. Questo crostaceo si caratterizza anche per gli acidi grassi omega 3 che aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue. Infine, le cozze contengono glucosamina, uno zucchero amminico, con proprietà anti-infiammatorie, utili per l’artrite e osteoartrite.

Broccoli: salutari e facili da fare

broccoliI broccoli, sono una varietà di Brassica oleracea, di cui si mangiano i fiori.
Questo verde vegetale, pesato a crudo, contiene ogni 100g, 2g di carboidrati, 3,4 g di proteine ​​e 3 grammi di fibre, inoltre contengono calcio, ferro, vitamina A, C e K. I broccoli contengono altre vitamine come la riboflavina, tiamina e niacina, anche altri importanti minerali come magnesio, selenio, potassio e zinco.
Ma queste sono cose che si possono leggere ovunque, quindi perché non cerchiamo di capire cosa sono e che alcune delle vitamine e dei minerali elencati sopra?

Calcio: necessaria per la trasmissione del segnale nervoso, è coinvolto nel meccanismo molecolare della contrazione muscolare, funziona come un segnale per intracellulare alcuni ormoni (come l’insulina) e per la salute delle ossa.
Ferro: il sangue contiene 70% del ferro nel corpo umano, legato all’emoglobina (necessario per il trasporto di ossigeno).
Vitamina A: necessario per la salute e l’elasticità della pelle e dei capelli, aumenta la resistenza del corpo alle infezioni e aiuta a combattere i radicali liberi.
Vitamina B1 (tiamina): essenziale per la produzione di energia da carboidrati, semplice e complessa, come la pasta o frutta.
Vitamina B2 (riboflavina): necessaria per i processi metabolici legati alla produzione di energia, contribuisce anche alla salute della pelle, unghie e occhi.
Vitamina K: critica per la produzione di protrombina, una sostanza che permette la coagulazione del sangue e impedisce sanguinamento.

Provate queste sfiziose ricette di Gustoblog.

Here you can read this post in english.