Dattero: dolce frutto orientale

dateLa pianta dei datteri, Phoenix dactylifera, appartiene alla famiglia delle Arecaceae o Palmaceae ed è originaria del Nord Africa. Questa pianta è una palma molto alta, che può raggiungere i 9 metri di altezza e produce fino a 50kg di deliziosi datteri. I datteri possono essere consumati freschi ma spesso vengono essiccati al sole per ridurne la deperibilità, possano essere fermentati per creare un brandy chiamato arrak, o utilizzati in forma di miele e farina. I datteri contengono una buona dose di minerali come potassio, magnesio, fosforo, selenio, calcio, sodio, e anche una piccola percentuale di zinco, rame, manganese e ferro; ma anche vitamina A, vitamina B1, B2, B3, B5, B6, vitamina K e J. Grazie alla buona percentuale di potassio presente nei datteri, sono molto utili per bilanciare il livello di liquidi nel corpo e mantenere in forma il sistema cardiovascolare. Inoltre i datteri sono anti-infiammatori per l’apparato respiratorio.

Cervo: pochi grassi e molte proteine

cervo_crudo.jpgLa carne di cervo viene consumata principalmente nelle zone di montagna, questa carne,  è estremamente salutare, perché ha un basso contenuto di grassi e colesterolo.
È importante rimuovere tutto il grasso presente nella carne proveniente da selvaggina per limitarne l’odore persistente,  specialmente nel caso di un animale maschio o anziani. Per lo stesso motivo è necessario marinare la carne di selvaggina con spezie come lo zenzero, l’aglio, il timo, ma anche agrumi, così da renderla più gustosa, smorzando il suo sapore forte e pungente.
La carne di cervo, con un colore rosso scuro, ha una grana un po’ più fine delle carni bovine e il suo sapore selvatico è molto più invitante di quella di un normale pollo o maiale. Quest’ottima fonte di proteine (22g ogni 100) ,questa carne contiene solo 120 kcal per 100 g, e fornisce una buona dose di potassio, fosforo, vitamina B12, vitamina B3, vitamina B2 e vitamina B1.